domenica 12 febbraio 2012

L'angolo della lettura

Raccolta sintetica dei libri presentati nei vari post del vecchio e del nuovo blog, quindi costantemente aggiornata.
Tutti consigliatissimi :)



-- Narrativa --

La lingua rubata” di Sheri Holman (Tea Due, 2004).
Romanzo storico ambientato alla fine del ‘400. Un pellegrinaggio dalla Germania in Terra Santa costellato di omicidi, sparizioni di reliquie e personaggi indimenticabili.

L’uccello beffardo” di Gerald Durrell (Guanda, 1998).
Lo zoologo Gerald Durrell intesse le vicende di due giovani curiosi sullo sfondo di una natura bellissima ma in pericolo. E ci mostra quanto, davvero, ogni cosa e ogni creatura sia collegata a tutte le altre.

1984” di George Orwell (Mondadori, 1967)
La fattoria degli animali” di George Orwell (San Paolo, 1998)
Il mondo nuovo. Ritorno al mondo nuovo” di Aldous Huxley (Mondadori, Oscar Classici moderni, 2007)
Libertà, potere, propaganda e altri temi ancora fin troppo attuali. “1984” e “Il mondo nuovo”, letti assieme danno bene l'idea del mondo in cui viviamo. Il potere si è evoluto, e raffinato. Ahinoi.

Flatlandia” di Edwin A. Abbott (Adelphi, 2003).
Un volumetto agile e divertente, scritto nel 1882, che anticipa di parecchie decine d'anni concetti e riflessioni su dimensioni e spazio-tempo, oltre ad offrire una sana riflessione sulla “migliore società possibile”.

Situazione disperata ma non seria” di Robert Shaw (Garzanti, 1966).
Ambientato nella Germania dell'immediato dopo-guerra, ironico, avventuroso, a tratti paradossale, che alla fine lascia il cuore sorpreso e in tumulto. Un libro pieno di umanità.

"Io, Claudio" di Robert Graves (Garzanti, 1973).
La vita dell’imperatore Claudio raccontata in prima persona dalla penna magistrale di Graves. Un classico imperdibile, non solo per gli appassionati di storia antica: risate assicurate!



-- Saggistica --

Da Atlantide alla Sfinge” di Colin Wilson (Piemme, 2005).
Una raccolta di studi piuttosto imponente, un volumetto prezioso per ricerche in vari campi del sapere.

Florario” di Alfredo Cattabiani (Mondadori, Oscar saggi, 1996)
Un'escursione nella mitologia legata al mondo vegetale, davvero imperdibile per chiunque sia interessato al legame tra natura e civiltà umane.

La voce delle pietre” di Robert Schoch (Net, 2005)
La Sfinge è stata costruita molto tempo prima di quanto il “calendario ufficiale” continui a sostenere: le prove geologiche sono evidenti. Ma il geologo Schoch non si ferma a questo: il libro è un bellissimo compendio di ciò che è la scienza e di quanto sia importante “cambiare paradigma”.

La vita segreta delle piante” di Peter Tompkins (Net, 2002).
Un libro da prendere un po' con le molle ma ricco di informazioni e di spunti interessanti, su cui riflettere per bene ancor oggi.

Storia della pirateria” di David Cordingly (Mondadori, Oscar storia, 2003).
La realtà al di là del mito. Volume molto documentato e ricco di notizie che, in fondo, non sono meno appassionanti delle avventure "romantiche" dei romanzi.

La Sindone: una sfida alla scienza moderna” di Giulio Fanti (Aracne Editrice, 2008).
L’ing. Fanti delinea con obiettività quelle che sono le vere e ancora irrisolte problematicità scientifiche inerenti la Sindone. Diverse nuove scoperte mostrano aspetti assolutamente inesplicabili che ancora oggi fanno di questo telo un mistero non riproducibile.

I luoghi delle triplici cinte in Italia” di Marisa Uberti e Giulio Coluzzi (Eremon Edizioni, 2008).
Centinaia di simboli a forma di triplice cinta sono disseminati in tutta la penisola e anche all’estero: il saggio cerca di spiegarne il significato simbolico e tenta per la prima volta un vero e proprio censimento nazionale di questo segno vecchio di millenni.

Il mistero delle piramidi lombarde” di Vincenzo Di Gregorio (Fermento, 2009).
Tre colline dalla curiosa forma di piramide in piena Brianza mostrano sorprendenti analogie con le ben più famose piramidi egizie di Giza: chi le ha modellate in modo così preciso? Quando, e perché? Un mistero tutto italiano su cui la ricerca continua tutt’oggi con nuove scoperte.

L'enigma di San Galgano. La spada nella roccia tra storia e mito” di Mario Moiraghi (Ancora, 2003).
Nella campagna senese esiste una vera spada nella roccia: si tratta della spada di San Galgano, un nobile senese. La mente corre al mito di Excalibur e re Artù: ma l'autore ci dimostra che siamo di fronte a una storia mediorientale e di un fatto storico originario dell'Italia e poi diffuso anche nel nord dell'Europa.

L’effetto Mozart. Curarsi con la musica” di Don Campbell (Baldini Castoldi Dalai Editore, 2010).
Un libro veramente illuminante sul potere del suono e della musica e sulla loro influenza nella nostra vita. Un volumetto ben scritto e ricchissimo di informazioni. Un libro consigliabile davvero a tutti.

Nessun commento: